Cerca
  • elenaannovi

PORTRAIT

Aggiornato il: gen 9



Ricordo perfettamente il luogo e la data di questo scatto. Era il 16 Agosto intorno alle 18 alla @Casara a Berchidda , ultimo giorno del TIME IN JAZZ 2019. Fuori, nel giardino nato da poco, Paolo Fresu presentava il suo nuovo libro di Poesie e Luca Devito con una bella commozione ci accompagnava nel viaggio. Il 16 Agosto è un giorno particolare perché arriva il tempo lento in cui non ci sono sveglie da puntare all'alba e se sei fortunato ad essere sopravvissuto al vermentino del 15 , allora forse potrei goderti tutto ciò che ancora si muove in paese e la coda del Festival che ci sta per salutare . Abbracci tutte le persone che rimangono fino all'ultimo e ascolti il corpo stanchissimo, travolto dal tornado a tutta velocità di 10 giorni. Avevo sentito Roberto Cifarelli photography , occhio stravagante e folle che da sempre accompagna questo Festival e fin dal primo anno in cui sbarcai in questo paesino, era lì con i suoi vestiti colorati e con sempre un buon calice di vino da qualche parte a un bar. Bhe dicevo ,avevo sentito Ciffa perche mi sarebbe piaciuto aver uno scatto di questa serie particolare @The Black Square , che in un qualche modo fa uscire parti nascoste di te ... Ci siamo rincorsi per tutto il Festival , perché come sempre non si ha mai tempo di fare nulla , perche si è sempre in ritardo su tutto, a volte ci si dimentica pure di dormire e cosi ci siamo ridotti al 16 senza nemmeno accorgersene ma anche se a fatica riuscivo a ricordami dove ero ...ci siamo dati appuntamento alla Casara. Bhe la Casara è stato un luogo per me molto importante ...il primo che ho vissuto veramente quando 11 anni fa sono entrata in questo vortice come volontaria e assieme a tanti nuovi amici mi sono messa ad aiutare, nonostante non lo avessi mai fatto, ad allestire mostre in una specie di grotta antica meravigliosa dove probabilmente un tempo ci conservavano il formaggio ....è stato una sensazione stranissima vederla tutta risistemata e piena di gente. Piano piano raggiungo Roberto ,intento a ricevere i complimenti per la sua mostra . Timidamente mi siedo in un angolo e aspetto un suo cenno, lui mi dice "Vieni con me " e mi porta in un posto piu protetto su quelle scale antiche che conoscevo bene e mi dice tranquilla in un attimo abbiamo fatto. Mi da le "luci magiche in mano" e scatta . Ecco fatto ! Anche tu ora hai la tua scatola nera . L'ho tenuta con me tutti questi mesi e ora è il tempo di farla volare via. Quindi grazie a Ciffa per questo scatto che mi ha fatto guardare dentro o dietro alla superficie ...perche qui cè tutta la fatica e l'anima aperta di quei giorni , cè il mio MASCHILE e FEMMINILE in continua evoluzione ...cè tutto ciò che ancora non so. Elena.



6 visualizzazioni

© 2023 by Brian Blunt. Proudly created with Wix.com